Era solo, umano, prigioniero dei ricordi: Agostino Di Bartolemei, capitano della Roma e condottiero della Salernitana che aveva scelto non per svernare negli ultimi anni della sua luminosa carriera ma per far sbocciare e riportare…

Continua a leggere su